Il ponte delle catene a Budapest

ponte delle catene budapest



Sulle rive del danubio e i suoi ponti

Il ponte delle catene (Széchenyi Lànchid) di Budapest è stato il primo ponte permanente tra Buda e Pest e anche il primo sopra il Danubio. Questo ponte sospeso è un famoso punto di riferimento mondiale della città e persino dell’Ungheria. E ‘stato costruito nel 1849 e prende il nome da István Széchenyi, il conte ungherese che prese l’iniziativa di costruirlo, affidando l’incarico a due ingegneri inglesi. In quel periodo simboleggiò il collegamento tra Oriente e Occidente, il progresso e lo sviluppo. Era il periodo in cui Budapest ha iniziato ad evolversi da una polverosa città mitteleuropea a una vivace metropoli.

Il ponte è lungo 350 metri e collega Pest a Buda, proprio sotto il castello di Buda, e all’inizio del tunnel carrabile, costruito sccesivamente, che passa sotto la collina sottostante il castello. Prima della costruzione di questo ponte, Buda e Pest erano unite, solo durante la bella stagione, da un ponte fatto di chiatte che veniva smontato prima dell’inverno.

Durante la seconda guerra mondiale venne distrutto dai tedeschi per impedire l’avanzata tedesca e ricostruito nel dopoguerra, diventando dal 1989 il simbolo della liberazione ungherese, segnando la fine del periodo Sovietico nel paese e nell’Europa dell’Est.

Ponte delle Catene (Széchenyi lánchíd)
Tra piazza Roosvelt e piazza Clark Ádám Ter

N.4 della mappa sottostante:

 
Share Button





Articoli simili:

Rispondi