Weekend a Budapest

Parlamento di Budapest



Abbiamo trascorso un weekend a Budapest, capitale dell’ungheria, e vogliamo darvi alcuni consigli su come visitare la città in due giorni vedendo tutti i maggiori siti di interesse, e trascorrere alcune ore alle rinomate terme di Budapest. Inoltre abbiamo scritto una breve guida su come arrivare in centro a Budapest dall’aeroporto, e su come prelevare fiorini in aeroporto. Il primo giorno lo abbiamo trascorso visitando Pest (riva est del Danubio), il secondo Buda (riva ovest).

Innanzitutto vi consigliamo di dare un’occhiata a questa pagina con tutti i monumenti più importanti da vedere a Budapest.

Partiamo dunque per il nostro weekend a Budapest, descrivendovi il primo giorno trascorso a Pest, zona est del Danubio:

 

 

Parlamento di Budapest

Parlamento di Budapest

1. Il nostro primo giorno inizia dal bellissimo edificio che ospita il parlamento di Budapest . Il parlamento è un edificio di fine ‘800 in stile neogotico, probabilmente il più rappresentativo della città. Si trova vicino al Danubio e si affaccia su una ampia piazza che gli dona respiro. Il giorno della nostra visita piazza e palazzo erano in restauro (lo saranno fino a inizio 2014) ma ciò non ci ha impedito di godere della bellezza di questo edificio e dintorni. Dall’Italia avevamo anche prenotato la guida per la visita dell’interno del palazzo, che ci ha impegnato per 45 minuti.  Scopri come prenotare la visita al parlamento di Budapest e leggi la guida.

Piazza Szabadsag tér

Piazza Szabadsag tér

2. A pochi passi dal parlamento si trova la Piazza Szabadság tér, una piazza molto ampia che ospita spesso eventi di varie tipologie. La piazza è sede di grandi centri bancari, della Televisione di Stato Ungherese, dell’ambasciata americana. Al centro vi si trova  un obelisco, che rappresenta il Memoriale della Seconda Guerra Mondiale per la “liberazione” (e poi occupazione) da parte delle truppe sovietiche, unico monumento che ricorda l’unione sovietica acora in piedi in città. Leggi tutto

Basilica di Santo Stefano

Basilica di Santo Stefano

3. Da Szabasdag tér, sempre a piedi, proseguiamo verso la magnifica Cattedrale di Santo Stefano, che si affaccia su una ampia piazza che permette di ammirare la chiesa in tutta la sua maestosità. E’ costruita in stile neoclassico, ed è il più alto edificio della città insieme al Parlamento (entrambi sono alti 96 metri). Visitiamo l’interno della chiesa, ad accesso gratuito, e per completezza saliamo su una delle torri per ammirare il panorama della città dall’alto. La prima parte della salita è in ascensore o scale a scelta (500HUF) e poi si procede per un breve tratto a piedi salendo una cinquantina di scalini. La vista non è male, più che altro perchè si vedono bene sia la Chiesa di San Matteo che il Castello al di là del Danubio, ma sicuramente la vista dai due appena citati monumenti è più suggestiva. Leggi tutto

ponte delle catene budapest

ponte delle catene budapest

4. Dalla chiesa torniamo verso il fiume Danubio per ammirare il ponte delle catene , uno dei tanti ponti che attraversano il fiume, ma probabilmente il più suggestivo e architettonicamente rilevante. Attraversiamo tutto il ponte a piedi, ammiriamo il castello di Buda dal basso, facciamo un giro nel lato ovest del Danubio, ovvero Buda, senza allontanarci dal fiume, andando verso nord per ammirare il parlamento in tutta la sua imponenza dal lato opposto del fiume. Approfondisci: Ponte delle catene a Budapest

Vaci Utca

Vaci Utca

5. Torniamo verso Pest riattraversando il ponte (a piedi o coi mezzi pubblici) e ci dirigiamo verso la vicina Váci utca, la via dello shopping. Qui ci addentriamo dentro i vari negozi di souvenir per fare alcuni regali ad amici e parenti più vicini, dalla solita maglietta, alla borsa mare, ai i bicchierini con le serigrafie di Budapest o le tipiche vesti ungheresi che non si metterà mai nessuno. Già che ci siamo entriamo nei vari negozi internazionali che si trovano in questa strada, Berscka, C&A, Calzedonia, New Yorker, Zara e molti altri, alla ricerca di un costume da bagno da utilizare nelle terme che andrmo a visitare poco più tardi, visto che ce lo siamo dimenticati a casa. La via è la più turistica e frequentata di Budapest, dove la sera si riversano i turisti riempiendo i ristoranti e bar che vi si trovano in gran quantità. Leggi tutto

Piazza  degli eroi budapest

Piazza degli eroi budapest

6. Dopo un paio d’ore di shopping compulsivo prendiamo la metro gialla e ci dirigiamo verso piazza degli Eroi , una grande piazza in cui si trovano alcuni monumenti equestri raffiguranti eroi famosi e anonimi della storia ungherese. Questa è la più rappresentativa e la più bella piazza di Budapest. Sui due lati del monumento si trovano il Museo delle Belle Arti e il Museo di Arte Contemporanea. In cima alla colonna posta al centro si trova la statua dell’arcangelo Gabriele, che tiene in mano la corona di Santo Stefano, il primo re d’Ungheria. Approfondisci

7. La piazza è nota soprattutto per essere la porta che dà accesso al parco di Városliget , il grande parco della città, dove i giovani si riversano per avere un po’ di refrigerio in estate. Visitiamo velocemente il castello che si trova al suo interno, mentre sotto di noi, nel fiume, ragazzi e innamorati noleggiano delle barche o pedalò per fare un giro nel fiume che circonda il castello.

8. All’interno del parco si trovano anche le terme più grandi della città, e così ne approfittiamo per concludere la prima giornata del nostro weekend a Budapest in totale relax. Entriamo alle 17 e fino alle 19.30 restiamo nelle piscine interne, dove si trovano saune a varie temperature, piscine di acqua calda e fredda, e quando la parte interna chiude ci dirigiamo nelle piscine esterne, dove trascorriamo un’altra ora, prima di tornare in ostello a ristorarci e preparare il secondo giorno del nostro weekend a Budapest, questa volta dedicato alla parte di Buda.

 

Share Button





Articoli simili:

Rispondi