Trogir – Croazia

Trogir

Trogir (Traù in italiano) è una piccola cittadina della Croazia affacciata sul mare, appartenente ai siti protetti dall’Unesco in quanto considerata patrimonio dell’umanità. Si trova in Dalmazia e le sue origini sono veneziane, come si può facilmente intuire dall’architettura degli edifici più antichi. Trogir si sviluppa su una piccola isola collegata alla terraferma da un ponte fisso mentre dalla parte opposta è collegata all’isola di Ciovo da un ponte mobile. La cittadina possiede un porto turistico, dove sono spesso ormeggiati enormi yacht che fanno ormai parte del paesaggio urbano.

Trogir si trova a 30km dalla bellissima Spalato, a soli 3km dall’aeroporto della stessa Spalato e a 120km da Zara (Zadar in Croato), circa 1,5 ore in auto. Partendo da Trieste e viaggiando lungo la costa, passando per Rijeka (Fiume) e Zara, ci vogliono circa 5 ore in auto per raggiungere Trogir (circa 450km). Trogir si trova quindi nel mezzo di un viaggio che parte da Trieste e lungo la costa giunge a Dubrovnic, altra bellissima città che si trova all’estremo sud della Croazia. Si consiglia di allungare il viaggio e da Rijeka andare prima alla capitale Zagabria (Zagreb in Croato) e poi alle famose cascate di Plitvice, che sono di strada tra Zagabria e Zara.


Cosa vedere a Trogir

La cattedrale di San Lorenzo

Trogir ha una lunga storia di 2300 anni. La sua cultura ha avuto origine sotto l’influenza dei Greci antichi, romani e veneziani. Trogir ha un’alta concentrazione di palazzi, chiese e torri, e una fortezza su una piccola isola, tanto da valerle nel 1997 l’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. “La pianta ortogonale delle vie di questo insediamento dell’isola risale al periodo ellenistico ed è stato impreziosito da governanti successivi con molti graziosi edifici pubblici e fortificazioni. Alle belle chiese romaniche si affiancano palazzi barocchi del Rinascimento e del periodo veneziano” , dice il rapporto UNESCO.

Trogir è il complesso romanico-gotic omeglio conservato, non solo in Adriatico, ma in tutta l’Europa centrale.Il suo nucleo medievale, circondato da mura, comprende un castello e la torre conservata e una serie di abitazioni e palazzi, dal romanico, gotico, rinascimentale e barocco. Il più grande edificio di Trogir è la chiesa di San Lorenzo, il cui principale portale a ovest è un capolavoro di Radovan, nonchè l’opera più significativa in stile romanico-gotico in Croazia.

I siti più importanti includono:

Il castello di Kamerlengo

-Nucleo storico della città, con circa 10 chiese e numerosi edifici da 13 ° secolo
-La porta della città (17 ° secolo) e le mura (15 ° secolo)
-Il Fortezza di Kamerlengo (15 ° secolo)
-Il Palazzo Ducale (13 ° secolo)
-Il Duomo (sec. 13 °) con il portale di Radovan, l’unica opera di questo artista croato
-Il grande e piccolo palazzo Cipiko del 15 ° secolo
-La loggia della città dal 15 ° secolo

Come raggiungere Trogir

Come già detto nell’articolo Trogir dista solo 3km dall’aeroporto di Spalato, quindi l’aereo può essere preso in considerazione per giungere a Trogir.

Se si preferisce giungere in auto giungendo da Trieste si può scendere parallelamente alla costa, prendendo l’autostrada A1, la litoranea Jadranska Magistrala passando da Rijeka, Senj, Karlobag, Zadar (Zara), Sibenik, Primosten e infine Trogir, oppure passando prima da Zagabria (Zagreb, la capitale) tramite l’autostrada D1 che dal confine settentrionale della Croazia raggiunge Zagabria, poi visitare il Parco Nazionale di PlitviceZadar e infine giungere a Trogir.

Se si dispone di una barca, la si può ormeggiare presso la marina ACI di Trogir, sulla costa settentrionale nell’isola di Ciovo, di fronte alla città di Trogir,  aperta tutto l’anno e con oltre 150 ormeggi in mare dotati di acqua e corrente elettrica.

 

Share Button

Articoli simili:

Rispondi


Termini di ricerca: